fbpx

Cos’è Netflix Gaming e quando si concretizzerà?

netflix gaming
0 Condivisioni

Che il colosso dello streaming statunitense abbia da sempre manifestato un certo interesse nel settore del gaming non è certo un mistero. Già a partire dallo scorso novembre, infatti, abbiamo assistito al lancio di “Netflix Games”, una piattaforma che permette agli abbonati di scaricare gratuitamente giochi e contenuti fruibili attraverso dispositivi mobile. I titoli a disposizione nel catalogo di giochi, inoltre, sono tutti ispirati ai prodotti seriali e cinematografici presenti all’interno della vetrina Netflix.

Stando alle ultime dichiarazioni dei suoi rappresentanti, tuttavia, la società vorrebbe allargare la propria offerta mettendo a disposizione un vero e proprio canale dedicato a servizi di cloud gaming. Questa novità rappresenterebbe una rivoluzione per quanto riguarda il settore videoludico, dal momento che porterebbe Netflix ad un’aperta competizione con Xbox, Playstation, Twitch e tutti gli altri fornitori di videogame online. Vediamo, quindi, quando sarà possibile assistere a questa evoluzione epocale e come potrebbe funzionare il servizio di cloud gaming offerto da Netflix.

Netflix e il cloud gaming

Con Netflix Games, quindi, la società statunitense ha mosso già un primo importante passo nel settore videoludico. Secondo le dichiarazioni di Mike Verdu (Vice presidente di Netflix Games), tuttavia, il prossimo obiettivo della compagnia sarebbe quello di estendere i servizi di gioco anche a PC, smart TV e tutti i lettori multimediali adatti allo scopo. Il vice presidente ha infatti spiegato che si sta lavorando ad un servizio di cloud gaming dedicato, il quale verrà integrato automaticamente tra i servizi offerti all’interno dei normali abbonamenti Netflix.

Ciò significa che coloro che fruiscono dei servizi on demand, potranno presto accedere ad un catalogo di giochi fruibili sui propri PC o, addirittura, sulle proprie televisioni. Non è ancora chiaro, in questo caso, se Netflix abbia intenzione di realizzare contenuti giocabili con il telecomando o se sia invece al lavoro su un proprio controller di gioco. Quel che è certo è che Mike Verdu, così come tutto il team che lavora ai contenuti gaming di Netflix, si muoveranno con grande cautela in questa operazione, soprattutto considerando il disastroso fallimento cui è andata incontro di recente la piattaforma Google Stadia.

Giochi per casinò e betting

Una volta appresa la volontà di Netflix di affondare in modo ancora più deciso nel settore del cloud gaming, le community di appassionati online hanno cominciato a prevedere quale direzione potrebbe prendere la nuova piattaforma. I più sembrerebbero essere convinti che Netflix realizzerà una vetrina completamente dedicata al gambling, dal momento che esiste un intero elenco dei giochi da casinò che potrebbero essere compatibili con un servizio di cloud gaming.

Allo stesso modo, la piattaforma potrebbe dare spazio anche alle scommesse sportive, allargando il proprio bacino di utenza e destinando i propri servizi agli scommettitori e agli amanti del betting online. Altri utenti, tuttavia, sono convinti che questa ipotesi potrebbe essere difficilmente realizzabile e che Netflix non aprirà mai al gambling e ai giochi online. Sarebbe decisamente più probabile che la società si serva del proprio team di sviluppatori interni per realizzare titoli esclusivi. Questo permetterebbe di evitare il pagamento di royalties ad altre società di sviluppo videoludico e di offrire agli abbonati contenuti realmente unici ogni mese.

Come funziona Netflix Games?

Al momento la vetrina Netflix mette a disposizione ben 35 giochi per dispositivi mobile, il cui download è totalmente gratuito per gli abbonati ai servizi on demand. Per accedere al catalogo dei giochi Netflix è sufficiente raggiungere la schermata iniziale dell’app e scegliere l’opzione “Giochi per dispositivi mobile”. A questo punto basterà scegliere un titolo della vetrina, premere su “Ottieni gioco” e automaticamente si verrà reindirizzati all’interno del Play Store o dell’Apple Store, in base al sistema operativo utilizzato dal vostro dispositivo. 

Come già accennato in precedenza, al momento il servizio gaming di Netflix si rivolge esclusivamente agli utilizzatori di device mobile, come smartphone o tablet. C’è da dire, comunque, che il lancio del nuovo servizio (avvenuto soltanto lo scorso anno) ha avuto un discreto successo tra gli abbonati.

Proprio per questo motivo Netflix ha deciso di muovere un ulteriore passo all’interno del settore videoludico ed espandere la propria offerta attraverso una piattaforma di cloud gaming. Sarà il tempo a farci comprendere se la mossa del colosso statunitense vedrà un successo e se sarà in grado di aumentare il numero degli abbonati ai suoi servizi streaming.

Foto: Pixabay.

Come cambierà l’abbonamento Netflix?

Dalle dichiarazioni del vice presidente di Netflix Games non è possibile estrapolare alcuna informazione certa, motivo per cui dobbiamo rimandare qualunque considerazione a tempi futuri. Tutto sommato, pare che la volontà attuale sia quella di integrare automaticamente i servizi di cloud gaming ai normali abbonamenti Netflix. Questo significa che gli utenti potranno accedere alla piattaforma cloud senza il pagamento di canoni aggiuntivi e avranno, quindi, la possibilità di utilizzare i videogiochi targati Netflix da un numero più ampio di device tecnologici.

Con Netflix Games, quindi, la società statunitense ha mosso già un primo importante passo nel settore videoludico. Secondo le dichiarazioni di Mike Verdu (Vice presidente di Netflix Games), tuttavia, il prossimo obiettivo della compagnia sarebbe quello di estendere i servizi di gioco anche a PC, smart TV e tutti i lettori multimediali adatti allo scopo. Il vice presidente ha infatti spiegato che si sta lavorando ad un servizio di cloud gaming dedicato, il quale verrà integrato automaticamente tra i servizi offerti all’interno dei normali abbonamenti Netflix.

0 Condivisioni
Optimized by Optimole