fbpx

Fenomeno tennis italiano, gli azzurri nella top 100 al mondo

tennis italiano
0 Condivisioni

La top 100 mondiale del tennis individua gli intramontabili Rafael Nadal e Novak Djokovic stabilmente nelle prime cinque posizioni della classifica, con il serbo che viene considerato a più riprese come il tennista migliore di sempre insieme al re degli Slam Roger Federer. Questo nonostante la carta d’identità indichi un’età piuttosto elevata, 36 anni per lo spagnolo e 35 per il serbo. In prima posizione si trova Carlos Alcaraz, che di anni ne ha quasi la metà (19) e tutte le carte in regola per rimanere ai vertici del tennis mondiale. La terza e quarta posizione della classifica è invece occupata da Casper Ruud (24 anni) e Stefanos Tsitsipas (24 anni): il greco e il norvegese hanno oltre 10 anni di differenza con Nadal e Djokovic, garantendo una tenuta fisica ben diversa per questioni anagrafiche.

Per trovare i primi italiani in classifica è necessario scendere fino alla 14esima posizione, dove si incontra il primo azzurro: si tratta di Matteo Berrettini (26 anni). Il tennista romano ha fino ad ora conquistato 7 titoli ATP, tutti nel singolare: 3 di questi sulla terra rossa mentre 4 sull’erba. Particolare menzione per il Queen’s Club Championship, vinto per due edizioni consecutive. Il punto più alto della carriera è (fino a questo momento) la finale di Wimbledon raggiunta nel 2021, divenendo il primo tennista italiano ad arrivare alla finale del prestigioso torneo londinese.

Due posizioni più in basso si incontra Jannik Sinner, che di anni ne ha invece 21. L’altoatesino potrebbe tuttavia migliorare l’attuale ranking in virtù degli Australian Open, il primo Grande Slam stagionale che si disputa a gennaio a Melbourne. Per il giovane azzurro erano poche le chance di trionfo in questo Grande Slam, ma le scommesse sul tennis indicano come questo torneo abbia già  riservato alcune grosse sorprese come l’eliminazione di Hubert Hurkacz da parte di Sebastian Korda (vincitore dopo 5 set).

Proseguendo nella lettura della classifica ATP, al 20esimo posto si trova Lorenzo Musetti. Il tennista, 20 anni d’età, conta nel palmarès due titoli conquistati su due finali disputate mentre nel Grande Slam ha raggiunto fino ad ora gli ottavi di finale nel Roland Garros (edizione 2021): si tratta del suo maggior successo in quelli che sono tradizionalmente conosciuti come i tornei più ambiti (e più difficili) del tennis internazionale.

Il 47esimo posto è occupato dall’azzurro Lorenzo Sonego, classe 1995. Il giovane torinese ha trionfato in tre tornei ATP vincendo in tre superfici differenti. Esattamente dieci posizioni più indietro, alla 57esima, si ritrova Fabio Fognini. Il tennista ligure (35 anni) è considerato come uno tra i migliori giocatori italiani di sempre ed al momento è l’unico azzurro a vantare l’ingresso nella top 10 del ranking ATP sia nel singolare che nel doppio. Proprio in quest’ultima specialità ha ottenuto uno dei suoi successi maggiori, in coppia con Simone Bolelli: la vittoria degli Australian Open 2015, attualmente l’unico successo azzurro in un torneo del Grande Slam (da quando si è entrati nell’era Open).

Il 93esimo posto è occupato da Marco Cecchinato, ultimo azzurro presente nella top 100 mondiale. Il palermitano, classe 1992, ha ottenuto fino ad ora tre vittorie ATP su cinque finali totali disputate. Per quanto riguarda il Grande Slam, la sua miglior prestazione risale al 2018, anno in cui arrivò alle semifinali del Roland Garros.

0 Condivisioni
Optimized by Optimole